Comuni

Non solo buoni spesa, il Comune di Buddusò dà soldi alle imprese costrette a chiudere

Giovanni-Antonio-Satta

 

 

BUDDUSÒ. Soldi liquidi alle famiglie in difficoltà. Ma anche alle imprese che sono state costrette a chiudere nel rispetto di decreti e ordinanze emanati per contrastare il contagio da coronavirus. Il Comune di Buddusò, guidato dal sindaco Giovanni Antonio Satta, è tra i primi in Sardegna a prevedere un sussidio economico una tantum destinato agli imprenditori: 400 euro, somma compatibile con la capienza delle casse comunali, cumulabili con il buono spesa e anche con il contributo per le partite Iva previsto dal "Cura Italia".  

Ecco tutte le indicazioni fornite dal primo cittadino sulla modalità di richiesta e sui soggetti potenzialmente beneficiari. 

💓SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE E ALLE IMPRESE BUDDUSOINE💓 COVID - 19 SOLIDARIETA’ ALIMENTARE E SOSTEGNO ALLE IMPRESE SOSPESE...

Pubblicato da Giovanni Antonio Satta su Venerdì 3 aprile 2020

Questa mattina , la Giunta comunale, ha deliberato l'adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare e di sostegno alle imprese di Buddusò.

L' amministrazione comunale ha deciso di incrementare le risorse stanziate dal governo a titolo di fondo solidarietà alimentare per le famiglie residenti a Buddusò, con fondi del bilancio comunale.

Inoltre, ha ritenuto doveroso sostenere , oltre le famiglie anche il sistema economico produttivo locale costituito di tante imprese individuali, e societa' che operano nel settore primario del commercio, dell'artigianato e dei servizi servizi, concedendo un contributo una tantum , a sostegno del mancato guadagno e delle spese di gestione che le imprese dovranno sostenere nonostante il blocco dell'attività.

Siamo predisponendo tutto il necessario per permettere agli uffici di procedere immediatamente all'esecuzione di tutte le procedure e la predisposizione della modulistica.

Da lunedì 6 APRILE 2020 i nuclei familiari che si trovano in difficoltà e le imprese di BUDDUSO' che abbiano sospeso l'attivita' economica a causa delle conseguenze dal protrarsi dell’emergenza COVID-19, possono presentare richiesta per beneficiare degli aiuti di sostegno .

Per le famiglie abbiamo previsto la concessioni di buoni solidarietà per l'acquisto di generi alimentari e prodotti di prima necessità.

Questa modalità di aiuto consente di sostenere le famiglie e persone che si trovano in effettiva difficoltà .

I buoni verranno assegnati in proporzione al numero dei componenti del nucleo famigliare per un importo che varia dal un minimo di 250 euro ad un massimo di 400 euro a famiglia.

I buoni potranno essere spesi nei negozi di Buddusò di cui all'elenco pubblicato nel sito del comune e indicati nel retro dei buoni d'acquisto.

Per quanto riguarda le imprese possono accedere alla concessione del contributo '"una tantum" gli operatori economici di Buddusò, non pensionati, che hanno dovuto sospendere la propria attività a seguito dell' emanazione del DPCM , delle ordinanze del presidente della regione Sardegna o sindacali di sospensione dell'attività . Il contributo una tantum per le imprese e' cumulabile sia con il contributo per le partite Iva del decreto 'cura Italia" sia con il bonus solidale alimentare del Comune.

Il contributo stabilito in 400 euro, verrà direttamente accreditato sul conto corrente indicato dagli operatori economici nell'istanza di concessione.

Faccio appello a tutte le persone che in questo periodo di pandemia hanno dovuto sospendere la propria attività lavorativa o non abbiano una occupazione lavorativa e che a causa della grave crisi economica stia attraversando un momento difficile che non consente loro di andare avanti dignitosamente come facevano prima del Covid-19.

Mi rivolgo a tutti voi, che non avete mai chiesto aiuto al comune e magari vi vergognate di doverlo fare.

Non fate l’errore di non chiedere il beneficio, questo sostegno economico è stato creato per Voi, vi spetta, ne avete diritto ed è un modo, il più semplice, per potervi venire incontro. Non ne abbiamo altri.

Naturalmente sarà assicurata massima discrezione e riservatezza. I servizi sociali comunali sono a vostra disposizione per qualunque chiarimento.

CHI PUÒ FARE RICHIESTA?
Per le domande di bonus alimentare:
Le persone residenti nel Comune di Budduso' che si trovano in stato di assoluto bisogno economico e necessità di generi alimentari e beni di prima necessità, per effetto dell’emergenza COVID-19.
Per il contributo una tantum alle imprese:
I titolari di imprese individuali o i rappresentanti legali delle ditte con sede a Buddusò, che hanno dovuto sospendere l'attività conseguentemente all'emanazione del DPCM e ordinanze varie di sospensione delle attività economiche.
DOVE TROVO IL MODULO DI DOMANDA?
A totale garanzia del rispetto della privacy il moduli di domanda per le due provvidenze sono scaricabili dalla home Page del sito istituzionale del Comune di Budduso'
DOVE E COME CONSEGNO IL MODULO?
Il modulo di domanda, con allegata copia del documento di identità del richiedente, può essere trasmesso tramite mail agli indirizzi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
IN COSA CONSISTE L’AIUTO ALIMENTARE?
Verranno consegnati buoni di acquisto alimentari e prodotti di prima necessità.
Per visualizzare l’avviso pubblico completo o per prelevare e stampare il modulo di domanda o per collegarvi al link che sarà disponibile dal 6 aprile , collegatevi al sito del comune www.comunebudduso.ss.it, nella home Page , primo piano, nell'apposita sezione dedicata all' emergenza sanitaria covid -19.
Vi chiedo la la massima solerzia nel presentare le apposite e distinte istanze onde consentire agli uffici di poter erogare celermente i sostegni economici erogati dal Comune.