Culture

Addio a Tinin Mantegazza, il papà di "Dodò" dell'Albero Azzurro

3-Tinin-Mantegazza

ROMA. È morto Tinin Mantegazza. Artista e scenografo era noto soprattutto per la creazione del personaggio Dodò, pupazzo protagonista della storica trasmissione per bambini della Rai "L'albero azzurro", che quest'anno festeggia il trentennale. Pittore, scrittore, autore radiofonico, teatrale e televisivo, Mantegazza era un'instancabile mente creativa. A lui si deve inoltre l'invenzione delle "telefiabe". Si è spento a 89 anni a Cesenatico, dove era stato ricoverato per un malore all'ospedale Bufalini di Cesena.

Nel febbraio dello scorso anno era stato festeggiato al Museo della Marineria di Cesenatico per il suo compleanno, e aveva presentato l'ultimo libro di racconti, "Restituiamo Roma al Vaticano (con tante scuse)", edito da Corsiero. "Perdiamo un artista unico", ha commentato il sindaco Matteo Gozzoli, "e in grado di trasmettere tanto anche in valori. Tuttavia voglio ricordare Tinin con un sorriso e il ricordo della sua "vela di luce" che siamo riusciti a riaccendere e si illuminerà sul porto di Cesenatico ad ogni calar del sole".