Comuni

A Talana si festeggia il principe degli antipasti con la "sagra del prosciutto"

Foto-1-Talana---Sagra-del-Prosciutto

TALANA. È tutto pronto per la 29esima edizione della sagra che mette in vetrina la bontà del prodotto locale principe degli antipasti: il prosciutto. La festa della prima domenica d’agosto è uno degli appuntamenti più attesi dell’anno. L’evento, promosso dalla Pro Loco in collaborazione con Comune, Gal Ogliastra, Regione Sardegna e Agenzia Forestas, sarà il 3 e il 4 agosto 2019. 

Sabato, alle 20, nel centro storico si terrà il recital de “Su connottu”, la storia di Paschedda Zua, popolana nuorese che, il 26 aprile del 1869, scatenò la sommossa popolare che i sardi conoscono come rivolta de “Su connotu”. Protagonista dell’evento sarà Rita Atzei, dell’associazione artistica il Crogiuolo. Il clou della manifestazione è annunciato per domenica 4 agosto. La giornata si aprirà alle 10 con la mostra itinerante lungo le vie del centro storico. La Pro Loco, presieduta da Claudio Murgia, spalancherà le porte delle vecchie abitazioni del paese. I visitatori sono attesi da un tuffo nel passato con la riproduzione degli ambienti, dei mestieri e dello stile di vita dei nostri avi. Sarà possibile visitare la mostra fino all’11 agosto: le vecchie case resteranno aperte dalle 18,30 alle 20,30. Sempre domenica, in una mostra parallela, si potrà scoprire lo scrigno che custodisce gli argenti di Santa Marta, patrona del paese. Alle 16 rappresentazione nuragica con l’esposizione di bronzetti e personaggi con indosso indumenti storici a cura di Andrea Loddo, artista di Lanusei. In prima serata, dalle 19, spazio alle tradizioni folcloristiche con la sfilata dei gruppi ,mini folk Santa Marta di Talana, gruppo Tamuli di Macomer, Gruppo folk Orani e l’associazione Tradizioni popolari Maschera Gattu e Maimone di Sarule. A seguire balli tradizionali in piazza con l’organettista Alessia Moro. 

Subito dopo verranno aperti gli stand, lungo la via principale, dove sarà possibile degustare il tipico prosciutto di Talana accompagnato da pistoccu e innaffiato dal vino cannonau prodotto nelle tenute locali di Perdarubia. Dalle 22 spazio alle danze con l’esibizione del gruppo musicale Sube la adrenalina-reggaeton live show. La serata si concluderà con Alessia Moro e il suo organetto. 

 

L’organizzazione La 29esima edizione della sagra è alle porte. Il prosciutto, nel suo gusto unico, sarà sotto i riflettori nel fine settimana, al culmine di un lavoro in stretta sinergia tra pro loco, Comune e allevatori. «Stiamo puntando a un prodotto di nicchia di cui vogliamo esportare le peculiarità verso nuovi mercati. Gusti e sapori - dice il presidente dell’associazione turistica, Claudio Murgia - vanno in vetrina in un evento che per la comunità assume, da decenni, un momento di grande importanza». Sindaco da 14 anni, Franco Tegas focalizza l’attenzione sullo sviluppo futuro di cui può beneficiare il comparto dell’allevamento attraverso la produzione del prosciutto nel rispetto del disciplinare tecnico. «La sagra - afferma il primo cittadino - oltre che evento enogastronomico segna anche un momento di valorizzazione del patrimonio storico-culturale. In se stessa la sagra è una vetrina importante per il paese, una rassegna che nelle sue intenzioni vuole essere stimolo per i produttori e gli allevatori, con l’auspicio che si riesca a uscire, una volta per tutte, dalla consuetudine del pascolo brado e si costituisca una filiera seguendo logiche di mercato che ormai, inevitabilmente, dobbiamo perseguire. Tutto ciò per andare incontro a un ulteriore momento di crescita economica per il nostro paese». 

Copyright © 2018 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.