LA CURIOSITÀ. Non bisogna fidarsi di tutto quello che viene pubblicato su internet. E questo bisognerebbe saperlo. Nemmeno se la fonte è Google, con  la sua applicazione Maps. Anche perché ci sono elementi che possono essere aggiunti dagli utenti. Così un ipotetico turista rischierebbe di essere convinto di trovarsi in piazza Alliga meda (così, con due elle, anche se corretto dovrebbe averne una): piazza molta immondizia, quindi. Dove si troverebbe, stando alla mappa, un locale notturno accogliente, informale e frequentato da gruppi. In pieno centro città: ecco dove.