Mandragola

CARBONIA. Intossicazione da mandragora. Un'intera famiglia è finita ieri sera al pronto soccorso dell'ospedale Sirai di Carbonia dopo aver ingerito l'erba velenosa e allucinogena: il più grave dei tre componenti è stato ricoverato in rianimazione. I medici del pronto soccorso hanno curato i pazienti con la collaborazione telefonica degli specialisti del Centro antiveleni di Pavia. 

La pianta è molto pericolosa e l'ingestione potrebbe essere mortale: la sua radice antropomorfa, in antichità, la faceva considerare magica, capace di aumentare la potenza sessuale. In realtà gli effetti della mandragora possono essere letali.