Di-Maio-Di-Battista-Mario-Puddu

CAGLIARI. Si attendevano conferme e adesso ci sono. Il candidato premier per il Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio sarà in sardegna a febbraio (e questo si sapeva, anche se ancora non è stata fissata la data). Ma sull'Isola sbarcherà anche Alessandro Di Battista, l'altro "big" grillino che ha rinunciato alla candidatura ma ha deciso lo stesso di portare avanti la campagna elettorale in vista delle elezioni politiche del 4 marzo. Il Movimento punta a rafforzare il suo consenso sull'Isola, forte dei sondaggi che lo danno come primo partito. 

L'annuncio arriva dal coordinatore regionale per questa tornata Mario Puddu, sindaco di Assemini: "Sulla venuta in Sardegna del nostro candidato premier avevamo pochi dubbi, molto probabilmente si tratterrà nella nostra Isola per due giorni", scrive il primo cittadino asseminese, "la notizia delle ultime ore è che anche Alessandro Di Battista (che come sappiamo non si candiderà per le prossime Politiche) verrà in Sardegna e lo farà col suo tour in camper con cui sta per iniziare a girare tutta l'Italia". E questo, per Puddu, ha un significato: "Nella società e politica italiana, in cui per decenni siamo stati abituati a vedere i politici tra i cittadini solo ed esclusivamente per raccattare voti e distribuire promesse (per poi sparire allegramente all'istante una volta eletti) questo è un bellissimo segnale di passione politica. E questo accade solo nel M5S".