Sara-Giada-Gerini

CAGLIARI. "La donna va rispettata, non la si tocca, come tua madre e tua sorella". Nel giorno in cui il Consiglio regionale approva la mozione sulla violenza di genere alla presenza del capo della Polizia Franco Gabrielli, Sara Giada Gerini fa sentire la sua voce sul tema dei maltrattamenti alle donne: "All'interno di un rapporto di coppia ci deve essere una crescita reciproca, interiore, di amore, di equilibrio delle differenze", scrive sul suo profilo Facebook la trentasettenne di Carbonia, ideatrice della campagna di sensibilizzazione #FacciamociSentire. Poi l'appello a tutte le donne, dopo gli episodi delle ultime settimane: "Chiedete aiuto, ribellatevi e subito prendete le distanze. Facciamolo per Noemi, per la turista polacca, per tutte quelle donne che non ci sono più e per noi stesse. Non amiamo uomini che odiano le donne!".