CAGLIARI. Piazza d'Armi rischia di sprofondare. Per evitare che la piazza e le strade limitrofe vengano inghiottite dal sottosuolo, il Comune ha dato l'ok all'ultimo degli interventi previsti nella zona con il riempimento della cavità sottostante e la costruzione di una rotatoria per agevolare il traffico. I lavori, che dureranno circa 150 giorni, partiranno entro un mese e avranno un costo di 800 mila euro. Il Comune ha già provveduto a tracciare le strisce pedonali gialle che indicano la presenza di un cantiere. Superata la fase di riempimento si procederà alla realizzazione della nuova rotatoria di piazza D'Armi (importo previsto 200 mila euro) che dovrebbe portare ulteriori benefici alla zona per quanto riguarda lo scorrimento del traffico. “Stiamo preparando tutti gli interventi propedeutici per i prossimi lavori - ha precisato Fabrizio Marcello, presidente della commissione Viabilità del Comune di Cagliari - che riguarderanno tutta la zona a rischio sinkhole”. Per la realizzazione dei lavori si renderà necessaria la chiusura al traffico di via Marengo. Si chiuderà con questi lavori il maxi intervento da cinque milioni di euro che ha interessato già tre punti della zona: via Peschiera e via Marengo, vie Pastrengo e via Castelfidardo, e via Goito.