Municipio-Cagliari-Marras

CAGLIARI. Due milioni di euro per riqualificare via Po e via Campo Scipione: la Giunta comunale ha approvato i due progetti definitivi per la sistemazione della zona di collegamento tra l'ex mattatoio e il quartiere di Sant'Avendrace e la riconfigurazione di una parte del tracciato della via Campo Scipione. Proposte dall'assessore alla Mobilità Luisa Anna Marras, le delibere rientrano nel Bando Periferie, il Programma straordinario per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane voluto dal Governo per cui il Comune di Cagliari ha vinto il bando nazionale nel 2016 indicando il quartiere di Sant'Avendrace come zona oggetto di intervento e ottenendo 18 milioni di euro.
"Il primo progetto approvato - è scritto in una nota del Comune di Cagliari - interessa uno dei tre lotti previsti e riguarda in particolare la via Po nel tratto tra la piazza Sant'Avendrace e la rotatoria di via Brenta-via Santa Gilla, che sarà ridisegnata, e la via Simeto: un asse viario che riveste un ruolo strategico nella viabilità per l'ingresso e l'uscita dalla città, per i collegamenti con l'area vasta e con la strada statale 195, la 130 e la 131". L'obiettivo è quello "di far superare all'asse viario le attuali caratteristiche di semplice via di passaggio trasformandolo in un viale urbano piacevole e sicuro da attraversare, oltre che in auto, anche a piedi, in bicicletta e con i mezzi pubblici".
Il secondo progetto approvato prevede il nuovo assetto di una parte della via Campo Scipione, "che sarà ridisegnata per per consentire un accesso diretto e agevole al parco sportivo e educativo che sarà realizzato, sempre con le risorse a valere sul Bando Periferie, nell'area di via San Paolo".
In entrambi i progetti sono previsti rifacimento del manto stradale, nuovi marciapiedi, nuova illuminazione a led sia per la parte carrabile che per quella ciclabile e pedonale, nuove reti idriche e fognarie. Saranno inoltre realizzate nuove piste ciclabili in percorsi protetti sul marciapiede e nelle due direzioni.