Bolletta-telefono

ROMA. Basta con la fregature dei 28 giorni, la bolletta del telefono o della pay tv torna mensile. La commissione Bilancio del Senato ha dato il via libera all'emendamento che prevede come "standard minimo" il periodo mensile o suoi multipli. Se ci dovessero essere variazioni illegittime "si applica un indennizzo forfetario pari a 50 euro" maggiorato di 1 euro al giorno oltre la scadenza indicata dall'Agcom per cessare la condotta indebita. Previsto anche il raddoppio delle sanzioni, che diventano da un minimo di 240mila euro a un massimo di 5 milioni.